sabato, 23 settembre 2017

Nanotecnologie

Nanotubi e Nanofibre
Nanotubi e nanofibre in carbonio
© MaTech
Le nanotecnologie costituiscono un nuovo approccio che si basa sulla comprensione e la conoscenza approfondita delle proprietà della materia su scala nanometrica: un nanometro (un miliardesimo di metro) corrisponde alla lunghezza di una piccola molecola. Su questa scala la materia presenta svariate proprietà, a volte molto sorprendenti, e le frontiere tra discipline scientifiche e tecniche si attenuano, il che spiega la dimensione interdisciplinare fortemente associata alle nanotecnologie. Questo settore coinvolge infatti molteplici indirizzi di ricerca che vanno dalla biologia molecolare alla chimica, scienza dei materiali e ovviamente fisica, sia applicata che di base, fino all'ingegneria meccanica ed elettronica.

Le nanotecnologie sono tecniche che consentono la manipolazione della struttura della materia in piccolissima scala, misurabile in nanometri, dando così luogo a materiali e strutture con caratteristiche diverse da quelli utilizzati correntemente.
Le applicazioni delle nanotecnologie, che si stanno sviluppando rapidamente, interessano potenzialmente tutti i settori dell’economia e la loro pervasività è dovuta soprattutto all’impatto che hanno sui materiali. Intervenendo a scala nanometrica è possibile controllare le proprietà fondamentali dei materiali, come la loro temperatura di fusione, le proprietà magnetiche ed elettriche, le proprietà meccaniche e ottiche senza cambiarne la composizione chimica.
nanocariche
Nanocariche e nanosoluzioni a base di ceramica, oro, argento etc. ottenuti con processi molto tecnologici e destinati a molteplici applicazioni industriali
© MaTech
Oltre a permettere di modificare le proprietà dei materiali conosciuti, le nanotecnologie consentono la lavorazione di materiali su una scala dimensionale ben più piccola di quella della microelettronica, rispondendo così all’esigenza di miniaturizzazione presente in molti ambiti applicativi.
Le potenzialità delle nanotecnologie dal punto di vista tecnologico ed economico sono largamente riconosciute dalle maggiori agenzie di ricerca scientifica di tutte le potenze industrializzate.
Anche a causa di queste enormi potenzialità latenti, le nanotecnologie sono spesso descritte come potenzialmente “perturbatrici” o “rivoluzionarie” a livello di impatto sui metodi di produzione industriale. Esse apportano possibili soluzioni ad una serie di problemi attuali grazie a materiali, componenti e sistemi più piccoli, più leggeri, più rapidi e più efficaci. Queste possibilità aprono nuove prospettive per la creazione di ricchezza e occupazione. Le nanotecnologie dovrebbero inoltre apportare un contributo fondamentale alla soluzione di problemi mondiali ed ambientali perché consentono di realizzare prodotti e processi per usi più specifici, risparmiare risorse e ridurre il volume dei rifiuti e delle emissioni.

Nella corsa mondiale alle nanotecnologie si stanno facendo enormi passi avanti. L'Europa ha rapidamente realizzato investimenti in molti programmi di nanoscienze che hanno preso il via tra la metà e la fine degli anni ’90. Ha così sviluppato una solida base di conoscenze e adesso deve fare in modo che l’industria e la società europee possano coglierne i frutti sviluppando prodotti e processi innovativi.

TMD - Demotech

© 2008 TMD DEMOTECH. Tutti i diritti riservati. All rights reserved.
Sede: Piazza Alvise Conte 7, 36015 Schio (VI) - Italia
Telefono 0445 576532 - Fax 0445 501976

Privacy Policy
Cookie policy

E-mail: demotech@cpv.org

G4CM© - Content Management System

Engineered by Gruppo 4 s.r.l.